CHISSA’ SE MI BASTERA’ LA PENSIONE

5 Gennaio 20200

Giovanni è andato in pensione che era molto giovane. Aveva 57 anni, è in pensione da 10 ed è ancora carico di energie. Cura il mio oliveto, fa l’orto, va a camminare, ogni tanto fa qualche viaggetto,ma non troppi perché ha la suocera novantatreenne che ha bisogno di assistenza. “C’è una signora ucraina che l’ assiste ma sai, c’è sempre bisogno di una mano e non ci piace andare lontano, può sempre succedere qualcosa”.

“Chissa se c’arrivo a quell’età… e soprattutto come” mi dice Giovanni. I miei suoceri avevano una buona pensione e noi stiamo bene per cui non abbiamo problemi ad assisterli. Le mie figlie invece spendono tutto quello che guadagnano. Come faranno a prendersi cura di noi? Io un po’ di soldi da parte li ho. Che dici, basteranno?

Giovanni si è posto tutte le domande?

Una persona di 65 anni oggi ha una aspettativa di vita in media di ulteriori 20 anni circa (22 le femmine e
19 i maschi). Questo significa che, siccome è una media, hai un buon 50% di probabilità di raggiungere e superare i 90 anni.

Le domande che Giovanni deve farsi sono tante. Provo a metterne giu’ alcune, con accanto alcune risposte e provocazioni.

  1. I miei figli tra 20 anni saranno in pensione in modo da aiutarmi? R: Sicuramente NO!
  2. La pensione mia e di mia moglie sarà sufficiente a rispondere a tutti i nostri bisogni? R: Dipende
    dal grado di autosufficienza, da quelle che saranno le prestazioni del servizio sanitario nazionale e
    da quanto costerà, nel 2040, affidarsi ad una persona di servizio o ad una struttura sanitaria.
  3.  Il servizio sanitario nazionale erogherà le stesse prestazioni di oggi oppure dovrò contribuire di
    tasca mia? R: Fatta la domanda, datti la risposta… la spesa per il SSn è la maggior voce del nostro
    Bilancio Pubblico.
  4. I miei risparmi saranno sufficienti ad integrare la mia pensione? R:Dipende molto dalla domanda 3,
    ma anche da quanto i tuoi risparmi avranno perso in termini di reale potere di acquisto e da come
    ti sarai preso cura dei tuoi risparmi.
  5. Quale sarà l’inflazione dei prossimi anni? R:  Le aspettative sono per un inflazione bassa (per ora…) ma a te non interessa l’inflazione nominale bensì la “tua inflazione” cioè quanto costeranno i beni che piu’ ti serviranno: farmaci, assistenza, riscaldamento, fisioterapista, strutture adeguate.

Molte cose, caro Giovanni, non dipendono da me. Io però ho il dovere di parlarti chiaro: è arrivato il
momento di togliere i tuoi soldi dal conto corrente e di destinarli ad un obiettivo che io chiamerei :
“bastone della mia vecchiaia” oppure “care figlie state tranquille che io ho pensato quasi a tutto…”

E a questo punto fai un regalo alle tue figlie e ai tuoi nipoti: regala loro un piano di accumulo e insegnagli il valore del risparmio, affinchè un giorno possano seguire il tuo esempio.

Leave a Reply

Cristina Capitoni
Consulente Finanziario
Iscritto all'Albo dei Consulenti Finanziari abilitati all'offerta fuori sede
Via Salerno 2 Sinalunga
Rimani aggiornato
Seguimi sui Social
Seguimi sui social per restare sempre aggiornato sul mondo della finanza
https://cristinacapitoni.it/wp-content/uploads/2021/03/logo_alfabeto_fideuram.png

Copyright by Cristina Capitoni. P.IVA: 01437400524 | Powered by PlayPixel.it