L’ANNO CHE VERRA’

24 Dicembre 20200

“Caro amico, ti scrivo, così mi distraggo un po’…

L’anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va…

Si esce poco la sera, compreso quando è festa…

Ma la televisione ha detto che il nuovo anno

porterà una trasformazione e tutti stiamo già aspettando”

 

 

Era il 4 Gennaio quando ho scritto la mia prima newsletter.

Iniziavo raccontando le ottime performance dei mercati finanziari nel 2019 e facendo alcune riflessioni sulla
inaffidabilità delle previsioni.

Da alcuni giorni giungevano notizie di un nuovo virus in Cina e il 7 gennaio la conferma di un primo morto.

Al 28 Gennaio 2020 i contagi confermati erano già 4600.

Al 23 gennaio Wuhan viene messa in quarantena con sorveglianza armata, misura che il giorno seguente
viene estesa alle città/province confinanti.

Il 21 Febbraio viene individuato il primo caso in Italia, il giovane sportivo di Codogno.

Da quel momento inizia la nostra convivenza con il virus.

Ritornando alle previsioni, certo nessuno avrebbe potuto prevedere una crisi sanitaria globale. Gli analisti si
cimentano solo con variabili economiche e i possibili impatti sulla crescita e sui mercati finanziari.

E già qui hanno il 70% di probabilità di non fare centro. Piu’ o meno la stessa degli astrologi con l’oroscopo.

A fine Marzo, dopo un crollo dei mercati avvenuto con una rapidità e una violenza tale da lasciare senza
parole, il clima cambia.

Come ho avuto modo di ripetere fino alla noia a tutti voi in questi mesi, l’andamento dei mercati finanziari
nel breve periodo è frutto di scelte emotive. Dietro alle vendite ci sono uomini e donne. Che siano singoli
investitori o gestori di grandi fondi d’investimento sempre persone in carne ed ossa.

Ma la fiducia e la voglia di guardare al futuro prima o poi tornano a prevalere.

E così ci si ricorda di guardare alla qualità della aziende.

Le aziende, nella realtà, si dividono tra quelle che subiscono cosa succede e quelle guidate da donne e
uomini che le cose le fanno succedere. Quest’ultime sono le aziende che crescono.

In questo anno complicato ho fatto il massimo per stare vicino ad ognuno di voi.

Oggi vi ringrazio uno ad uno per quello che mi avete insegnato e per la comprensione che avete sempre
dimostrato.

Nessuno si è fatto sopraffare dalla paura, molti hanno approfittato per incrementare le quote sui mercati
azionari, tanti hanno iniziato il loro progetto finanziario e sono diventati miei clienti in questo anno
complicato.

Tutti mi avete sempre dimostrato e manifestato fiducia.

E per me la fiducia è tutto.

Vi auguro Buon Natale e vi annuncio che questo è il numero zero della mia nuova newletter che si chiamerà
Mappamondo, un oggetto al quale sono particolarmente affezionata fin dall’infanzia.

E non è un caso.

Io metto la mia voglia di scoprire il mondo e di ricercare ovunque l’innovazione al vostro servizio.

Buona lettura e Buon Natale

P.S.:

Come sarà l’anno che verrà?

Non sarà tre volte Natale e neppure festa tutto l’anno ma spero che i muti possano parlare, che ci siano
cose belle per tutti e che si possa di nuovo tornare ad abbracciarci.

Leave a Reply

Cristina Capitoni
Consulente Finanziario
Iscritto all'Albo dei Consulenti Finanziari abilitati all'offerta fuori sede
Via Salerno 2 Sinalunga
Rimani aggiornato
Seguimi sui Social
Seguimi sui social per restare sempre aggiornato sul mondo della finanza
https://cristinacapitoni.it/wp-content/uploads/2021/03/logo_alfabeto_fideuram.png

Copyright by Cristina Capitoni. P.IVA: 01437400524 | Powered by PlayPixel.it